Le mie cose. Mestruazioni: storia, tecnica, linguaggio, arte e musica

Le mie cose Mestruazioni storia tecnica linguaggio arte e musica Il libro propone una ricerca sulla storia culturale e dell evoluzione del pensiero e della tecnica intorno alle mestruazioni In Italia esse continuano a essere un fatto semi privato sono passate dall

  • Title: Le mie cose. Mestruazioni: storia, tecnica, linguaggio, arte e musica
  • Author: Raffaella Malaguti
  • ISBN: 8842492876
  • Page: 307
  • Format:
  • Il libro propone una ricerca sulla storia culturale e dell evoluzione del pensiero e della tecnica intorno alle mestruazioni In Italia esse continuano a essere un fatto semi privato, sono passate dall essere strumento di oppressione del patriarcato a indefinibile liquidino azzurro della pubblicit Non si analizzano tanto le ragioni di questo silenzio, perch studiose femministe italiane e straniere lo hanno gi fatto, ma si gettano le basi di uno sguardo nuovo e divertito al ciclo, per alleggerirlo e donargli una dignit che lo inserisca a pieno titolo nella storia della donna, del costume e dell arte.

    • [PDF] Download ☆ Le mie cose. Mestruazioni: storia, tecnica, linguaggio, arte e musica | by ↠ Raffaella Malaguti
      307 Raffaella Malaguti
    • thumbnail Title: [PDF] Download ☆ Le mie cose. Mestruazioni: storia, tecnica, linguaggio, arte e musica | by ↠ Raffaella Malaguti
      Posted by:Raffaella Malaguti
      Published :2019-05-26T22:11:11+00:00


    About “Raffaella Malaguti

    • Raffaella Malaguti

      Raffaella Malaguti Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Le mie cose. Mestruazioni: storia, tecnica, linguaggio, arte e musica book, this is one of the most wanted Raffaella Malaguti author readers around the world.



    716 thoughts on “Le mie cose. Mestruazioni: storia, tecnica, linguaggio, arte e musica

    • L'autrice ha cercato di compilare una rassegna il più possibile completa della storia "mestruale" della donna. L'intento è lodevole e l'impegno apprezzabile. Do però solo 4 su 5 stelle perchè l'autrice in alcuni punti avrebbe dovuto ricorrere, a mio avviso, a più prudenza (e forse umilltà) nel trattare alcune tematiche o nell'usare alcuni termini. Non è una storica, un'antropologa, o una filosofa. E' una giornalista (seppur con una lunga esperienza di questione femminile alle spalle) e pe [...]


    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *